Il 30 maggio del 1964 il grande campione automobilistico Eddie Sachs, insieme all’esordiente Dave MacDonald, persero la vita in un tragico incidente durante la 500 Miglia di Indianapolis.

MacDonald era alla guida di una Thompson malamente progettata e difficile da guidare: nel secondo giro della 500 Miglia perse il controllo della vettura all’uscita della quarta curva, finendo contro il muro interno del circuito. L’auto esplose e provocò un enorme incendio che coinvolse altre 6 vetture. Sachs, accecato dal fumo, si schiantò contro la macchina di McDonald e morì tra le fiamme prima di poter essere liberato. Per la prima volta nella sua storia la 500 Miglia fu fermata e in seguito all’incidente gli organizzatori del campionato imposero alle auto un quantitativo minore di benzina, per poi passare definitivamente alla benzina al metanolo.